​Mia Martini Quante Volte ho contato le Stelle

​Mia Martini Quante Volte ho contato le Stelle
Recensione Slim

Quante volte ho contato le Stelle; un titolo significativo che vuol quasi sottolineare le troppa attesa di Mia Martini prima di tornare alla musica con un nuovo progetto. Lontana spesso dalle scene per dicerie partorite chissà da quale profonda ignoranza torna alla ribalta con questo album che vede protagonisti vari autori tra i quali Gianni Bella e Mimmo Cavallo. Un disco di transizione anche a livello vocale poiché Mimi abbandona le sue interpretazioni tecnicamente perfette e dalla voce limpida e pulita e si sposta verso interpretazioni, che poi diventeranno il suo tratto distintivo, struggenti con la voce roca e graffiata dove le parole sono appese alla sua bocca digrignata che canta rabbia e disperazione.


◾◾◾

Raul Rizzardi – Facebook – https://goo.gl/dD5rFc


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...